Callout piè di pagina: contenuto

Coronavirus-ultime news INPS 600€ e ODCEC

Monica Ottone

Dottore Commercialista
Revisore Legale
Componente C.d.A. e socio fondatore della società di revisione "Imperium Audit S.p.a."
Laurea in Commercio Internazionale e Mercati Valutari
Laurea in Economia Aziendale
Consulente societario
Consulente nel settore della cooperazione sociale e negli Enti del Terzo Settore
Consulente fiscale e tributario
Consulente e rappresentante tributario presso gli organi di giurisdizione tributaria
Mediatore civile
Approfondita conoscenza delle tecniche di comunicazione e problem solving strategico con particolare riguardo alle dinamiche cognitive, comportamentali e relazionali

Coronavirus-ultime News INPS 600€ E ODCEC
image_pdf

Coronavirus ed INPS: bonus 600€ per lavoratori autonomi

Ultime news INPS riguardanti i 600€. Ieri sera a La7 è intervenuto il Presidente dell’INPS, Pasquale Tridico, per fare chiarezza sulle nuove disposizioni emergenza Coronavirus. Il programma diMartedì lo ha intervistato sugli argomenti più caldi del momento: bonus 600€ e pensioni.

Al momento si stima che il bonus di 600€ una tantum, per il mese di marzo, interesserà 5 milioni di persone. Tale bonus riguarderà in pratica tutta la platea dei lavoratori autonomi.

Dopo le preoccupazioni dei giorni scorsi, il sito INPS ha specificato che si richiederà senza proceduta Click Day. Decreto Cura Italia. No click day

Ieri sera Pasquale Tridico ha confermato tale notizia ed ha spiegato che la prossima settimana sarà a disposizione degli interessati la procedura di richiesta.

Poi spiega che : “Tutti nostri servizi sono accessibili dal sito attraverso un pin. Per gli autonomi, per i professionisti, per i lavoratori nel turismo, nel settore agricolo e nello spettacolo basterà un pin che verrà rilasciato direttamente sul sito dell’Inps con un messaggino di conferma sul proprio cellulare“.

Inoltre specifica che per la richiesta non c’è un requisito economico per accedere. Solo i lavoratori nel settore del turismo dovranno dimostrare di aver lavorato fino al 17 marzo. Si tratta, in poche parole, di “una sorta di reddito di cittadinanza universale”

Coronavirus ed INPS: pensioni

Il Presidente dell’INPS, Pasquale Tridico, ha rassicurato i pensionati sull’erogazione delle pensioni. Spiega che non ci sono problemi di liquidità fino a maggio, cioè fino al momento di sospensione dei pagamenti all’INPS. Inoltre si aspetta un nuovo decreto ad aprile per come procedere successivamente.

L’ordinanza 19 marzo 2020, n. 652 ha previsto di anticipare il pagamento delle rate di pensione di aprile, maggio e giugno 2020.

Il pagamento della mensilità di aprile sarà effettuato mercoledì 1° aprile per le pensioni in pagamento presso gli istituti bancari.

Invece per i cittadini cui la pensione viene pagata presso Poste Italiane, con qualunque modalità, i giorni sono scaglionati. Per evitare assembramenti dovuti al ritiro del pagamento anticipato di aprile, Poste Italiane Spa ha organizzato uno scaglionamento dei ritiri in base all’iniziale del cognome.

  • A-B: giovedì 26 marzo
  • C-D: venerdì 27 marzo
  • E-K: sabato 28 marzo
  • L-O: lunedì 30 marzo
  • P-R: martedì 31 marzo
  • S-Z: mercoledì 1° aprile

Si ricorda che l’iniziale del cognome riguarda i titolari del diritto di pensione e non gli eventuali delegati. Si rimanda alla pagina INPS per i maggiori dettagli.  https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemdir=53527

Coronavirus e differimento del pagamento quota 2020 ODCEC

L’emergenza per il Coronavirus ha effetto anche sul versamento delle quote 2020 dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili. Slitta infatti al 31 maggio 2020 la quota associativa dovuta all’Ordine di appartenenza in scadenza il 31 marzo. Si specifica che tale proroga non comporterà alcuna maggiorazione per gli iscritti.

 

Visualizzazioni: 312

© Riproduzione Riservata
image_pdf
Monica Ottone
Pulsante torna in alto
×cerca
Cerca
La riproduzione è riservata!