skip to Main Content

Scadenzario Fiscale Marzo 2021

Commercialista
Revisore legale dei conti
Gestore della Crisi da sovraindebitamento
Consulente Bancario
E-mail: mariaantonellapera@gmail.com

Scadenziario

1° marzo

ACCESSO SERVIZI AGENZIA DELLE ENTRATE. Da oggi cambiano le regole di accesso ai servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, si potrà entrare solo attraverso: il Sistema per l’Identità Digitale (SPID), la Carta d’Identità Elettronica (CIE) e la Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

10 marzo

STAMPA REGISTRI. Scade il termine per la stampa o per la conservazione elettronica dei registri  contabili relativi all’anno 2019. Per regola generale, la conclusione del processo di stampa o conservazione informatica dei registri contabili deve avvenire entro tre mesi dal termine di presentazione della relativa dichiarazione dei redditi. La tenuta con sistemi elettronici, su qualsiasi supporto, dei registri contabili è,  considerata regolare in difetto di trascrizione su supporti cartacei nei termini di legge se, in sede di accesso ispezione o verifica, gli stessi risultano aggiornati sui predetti sistemi elettronici e vengono stampati a seguito della richiesta avanzata dagli organi procedenti ed in loro presenza.

MODELLO REDDITI, IRAP E 770/2020. Termine ultimo per la presentazione tardiva dei modelli Redditi, IRAP e 770/2020, relativi al periodo d’imposta 2019.

16 marzo

CERTIFICAZIONE UNICA. Scade il termine per l’invio telematico del modello CU2021 per i dati fiscali e previdenziali relativi alle certificazioni di lavoro dipendente, assimilati e assistenza fiscale e alle certificazioni di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi corrisposti nel 2020. Scade, contemporaneamente, il termine per la consegna delle CU ai percipienti.

TASSA ANNUALE LIBRI SOCIALI. Ultimo giorno per il pagamento della tassa annuale di concessione governativa da parte delle società di capitale per la numerazione e bollatura dei libri sociali, del libro giornale e inventari. La tassa è di € 309,87 se il capitale, al 01.01.2021, non è superiore a € 516.456,90; è di € 516,46 se, invece, il capitale supera € 516.456,90. Il versamento deve essere effettuato attraverso il modello F24, con il codice tributo 7085. L’imposta può essere compensata con eventuali crediti.

IVA – LIQUIDAZIONE PERIODICA – SOGGETTI MENSILI. Versamento dell’IVA a debito presso gli istituti o le aziende di credito o gli uffici e le agenzie postali o i concessionari della riscossione con l’utilizzo del modello F24 – codice tributo: 6002 (versamento Iva mensile), da parte dei contribuenti Iva mensili.

IVA – CONGUAGLIO ANNO PRECEDENTE. Versamento dell’IVA a debito, a seguito di conguaglio scaturente dalla dichiarazione annuale, con l’utilizzo del modello F24 – codice tributo 6099.

RITENUTE ALLA FONTE. Versamento delle ritenute alla fonte operate nel corso del mese precedente con utilizzo del modello F24.

INPS – CONTRIBUTI PERSONALE DIPENDENTE. Pagamento dei contributi dovuti sulle retribuzioni dei lavoratori dipendenti di competenza del mese precedente, mediante versamento con l’utilizzo del modello F24.

INPS – CONTRIBUTI GESTIONE SEPARATA. Pagamento, da parte dei soggetti committenti, dei contributi relativi alla gestione separata INPS dovuti sui compensi corrisposti nel corso del precedente mese.

20 marzo

INTRASTAT. Presentazione degli elenchi riepilogativi mensili delle cessioni e degli acquisti intracomunitari relativi al mese precedente.

ENTRO IL 31 marzo

DEPOSITO DEI PROGETTI DI BILANCIO. L’art. 2429 comma 1 Codice Civile stabilisce, in via ordinaria, che il progetto di bilancio deve essere comunicato, almeno 30 giorni prima dell’assemblea dei soci convocata per l’approvazione, all’organo sindacale e, ove esistente, al revisore legale dei conti, unitamente alla relazione sulla gestione; in altre parole, il progetto di bilancio delle società aventi l’esercizio coincidente con l’anno solare deve essere comunicato a tali organi di vigilanza ed auditing entro il 31 marzo 2021. Il decreto Milleproroghe ha previsto maggiori termini anche per il 2021 a fronte del perdurare dell’emergenza da Covid-19.

31 marzo

SUPERBONUS 110%. I contribuenti che hanno sostenuto spese agevolate ai fini del superbonus 110% nell’anno 2020 e che intendono godere dello sconto in fattura o della cessione del credito, devono procedere alla comunicazione telematica per segnalare l’opzione prescelta.

F.I.R.R. Scade il termine per il versamento del F.I.R.R. relativo all’anno precedente da parte delle imprese mandanti.

UNI-EMENS. Scade il termine per l’invio telematico e della dichiarazione Uni-EMENS relativi al mese precedente.

RINNOVO CONTRATTI DI LOCAZIONE – IMPOSTA DI REGISTRO. Scade il termine per il versamento dell’imposta di registro (pari al 2% del canone annuo), relativa ai contratti di locazione decorrenti dal giorno 1 del mese.

LAVORI USURANTI. Le aziende che utilizzano lavoratori dipendenti i quali svolgono attività “usuranti” devono comunicare i dati del lavoro usurante all’INPS tramite apposito canale.

FOTOVOLTAICO. Scade oggi il termine per invio telematico all’Agenzia delle Dogane della Dichiarazione Annuale di Consumo (Mod. AD-1) per l’anno 2020.

CASSA FORENSE. Scadenze per il versamento degli importi sospesi nel 2020 per emergenza Covid-19.

Maria Antonella Pera
Back To Top
Cerca
La riproduzione è riservata!