Callout piè di pagina: contenuto

Blockchain. Partite le consultazioni del MISE

Amedeo Rizzo

Master of Science in Taxation, University of Oxford
Laurea Magistrale in Economia e Legislazione per l'Impresa, Università Bocconi
Laurea in Economia Aziendale, Università Bocconi

Socio fondatore di Imperium Audit SpA, docente e ricercatore su temi di Tax, Accounting & Control presso l’Università Bocconi e la SDA Bocconi School of Management. Collabora con l’Osservatorio Fiscale e Contabile di SDA Bocconi e, contestualmente, con il Transfer Pricing Forum. Concentra le proprie attività di ricerca sulla tassazione delle imprese, con particolare riferimento al diritto europeo, alla fiscalità internazionale e la governance fiscale. Fa parte del gruppo esperti ALAC – Allerta Anticorruzione di Transparency International Italia sulle tematiche di diritto tributario e societario. Laureato con lode in Economia e Legislazione per l’Impresa presso l’Università Bocconi, con esperienze di studio presso Bruxelles, Londra e Dubai. Premiato dalla Fondazione Boroli per la miglior tesi di laurea magistrale. Perfeziona gli studi con un Master in Taxation presso l’Università di Oxford.
Ha maturato esperienza in ambito fiscale e contabile presso il Dipartimento di Economia e Finanze (DG ECFIN) della Commissione Europea. Ha collaborato con il Centre for Budget and Governance Accountability - India, presso Nuova Delhi, effettuando ricerche sulla trasparenza finanziaria nei paesi del Sud-Est asiatico.

Blockchain. Partite Le Consultazioni Del MISE
image_pdf

Il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) ha dato il via alle consultazioni pubbliche per raccogliere suggerimenti sulle strategie da attuare per l’espansione in Italia delle applicazioni delle tecnologie basate su registri distribuiti e blockchain.

Blockchain: che cos’è

La blockchain è una struttura tecnologica di condivisione di dati caratterizzata da crittografia, che la rende immutabile. Pertanto, consente di trasferire contenuti digitali in maniera univoca, dal momento che è in grado di memorizzare il record di dati e di non cosentirne la modifica successiva.

Questa caratteristica della blockchain la rende desiderabile laddove siano necessarie la tracciabilità e la sicurezza dei trasferimenti. Difatti, la pubblica amministrazione, come anche le banche, le assicurazioni e tutti quei settori che richiedono trasparenza dei registri, stanno tentando di implementarla per poter agevolare alcuni processi.

Proposte per una strategia italiana

In data 18 giugno, il MISE ha pubblicato il documento contente le proposte per la pubblica consultazione in materia di blockchain. Infatti, già alla fine del 2018 il MISE aveva selezionato un gruppo di 30 esperti con l’intento di identificare possibili sviluppi di queste tecnologie.

Gli esperti hanno pertanto prodotto il documento “Proposte per una strategia italiana in materia di tecnologie basate su registri condivisi e Blockchain”. Questo documento contiene le linee guida per consentire lo sviluppo in Italia di questa tecnologia e la successiva diffusione.

Gli obiettivi delle proposte avanzate dal Gruppo di Esperti del MISE sono

  • Dotazione di un quadro regolamentare competitivo;
  • Incremento degli investimenti privati e pubblici in Blockchain e tecnologie correlate (anche Internet of Things e 5G);
  • Indirizzamento degli investimenti, in coerenza con i settori più importanti dell’economia italiana;
  • Miglioramento dell’interazione con la pubblica amministrazione;
  • Adozione di infrastrutture comuni europee (European Blockchain Services Infrastructures);
  • Implementazione della tecnologia in un’ottica di transizione verso modelli di economia circolare (in linea col piano Transizione, precedentemente analizzato);
  • Promozione della consapevolezza della tecnologia tra i cittadini.

Il MISE intende rafforzare la leadership italiana nell’ambito delle applicazioni della Blockchain a livello europeo e globale. La strategia nazionale dovrà pertanto instradare gli sforzi imprenditoriali in ambito pubblico e privato al fine di incrementare l’adozione della tecnologia nei vari settori. Occorrerà quindi assicurarsi che la Blockchain risulti effettivamente utile alle imprese italiane, come sembra emergere dal documento pubblicato dagli esperti.

Consultazione

La consultazione si protrarrà fino al 20 luglio 2020 e avrà lo scopo di raccogliere, per l’appunto, suggerimenti per affinare la strategia. Per poter partecipare alla consultazione è sufficiente inviare una e-mail all’indirizzo appositamente predisposto: blockchain.strategia@mise.gov.it.

SITO MISE

Visualizzazioni: 90

© Riproduzione Riservata
image_pdf
Amedeo Rizzo
Pulsante torna in alto
×cerca
Cerca
La riproduzione è riservata!