skip to Main Content
Area Utenti           Abbonamenti

CAMPANIA: in arrivo 15 milioni di euro per il settore turistico

Positano

Pubblicata sul B.U.R.C. numero 62 del 28 giugno 2021 la Delibera di Giunta numero 244 del 08 giugno 2021 che approva il sostegno per le MPMI del settore turistico campano colpite dalla crisi generata dal COVID19.

I fondi stanziati, pari a 15 milioni di euro, sono disponibili dal P.O.R. CAMPANIA 2014-2020 asse prioritario 3 obiettivo specifico 3.2 azione 3.2.1.

Obiettivi

La Regione Campania intende rafforzare il settore turistico colpito gravemente dalla pandemia generata dal COVID19 attraverso azioni specifiche incentrate sulla digitalizzazione, sull’innovazione di processo e di prodotto, finalizzate a migliorare il livello dei servizi soprattutto in ambito della sensibilità e della riduzione delle barriere architettoniche.

Nello specifico si intende:

  • stimolare la ripresa del turismo in ambito regionale creando i presupposti per il rilancio dell’economia e dell’occupazione
  • aumentare e migliorare il livello dei servizi della strutture ricettive situate nel territorio regionale, dando risalto agli investimenti sulla sostenibilità, alla riduzione delle barriere architettoniche e a tutti quegli interventi che portano ad aumentare la sicurezza sanitaria;
  • incentivare la promozione di marchi territoriali finanziando tutta la comunicazione collettiva

Inoltre, con i fondi destinati al settore turistico si intende favorire le forme di aggregazione delle piccole realtà a livello territoriale.

Beneficiari

Sono le MPMI che in forma imprenditoriale sono organizzate nell’erogare servizi turistici organizzate nel modo seguente:

  • strutture alberghiere (alberghi, villaggi albergo, residenze turistico alberghiere, alberghi diffusi, condhotel, marina resort, nonché le strutture individuate come tali dalla normativa regionale);
  • 2. strutture extra/para-alberghiere (affittacamere, ostelli per la gioventù, case e appartamenti per vacanze, residence, case per ferie, bed and breakfast, rifugi montani, ospitalità religiosa, nonché le strutture individuate come tali dalla normativa regionale);
  • 3. operatori dell’intermediazione turistica regionale.

Tipologia di interventi ammissibili

Nelle tipologie di intervento troviamo la digitalizzazione, le innovazioni di processo e di prodotto, la promozione e la comunicazione e tutte quelle che sono considerate misure indispensabili alla lotta al COVID19.

Contributo

Il contributo viene concesso alle MPMI in conto capitale (“fondo perduto”) pari al 60% dell’investimento ammesso  con un massimo di € 200.000 con la regola del “de minimis”.

Modalità di accesso

In attesa di conoscere maggiori dettagli, nell’allegato 1 della Delibera di Giunta viene specificato che la selezione sarà di tipo valutativo a sportello.

In questi casi è opportuno fin da subito pianificare e programmare il progetto da presentare, così da avere maggiori possibilità al momento dell’invio delle domande.

Back To Top
Cerca
La riproduzione è riservata!