skip to Main Content

Credito d’imposta per la digitalizzazione di Agenzie Viaggi e Tour Operator

Dottore Commercialista - Revisore legale dei conti
Giornalista pubblicista
Tutor Ente Nazionale Microcredito
E-mail: danieleorilia@2020revisione.it

Tour Operator

Il Decreto Legge del 27 ottobre 2021 recante disposizioni urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) ha previsto una misura agevolativa sotto forma di Credito d’Imposta per gli investimenti in attività di sviluppo e digitalizzazione per le Agenzie Viaggio e Tour Operator.

In particolare l’art. 4 del Decreto prevede: “alle agenzie di viaggi e ai tour operator con codice ATECO: 79.1, 79.11, 79.12, è riconosciuto un contributo da fruire come credito d’imposta a decorrere dal periodo d’imposta in corso alla data di entrata in vigore della presente disposizione e fino alla chiusura del periodo d’imposta in corso alla data del 31 dicembre 2024, nella misura del 50% dei costi sostenuti per investimenti e attività di sviluppo digitale come previste dall’articolo 9, comma 2, del decreto-legge 31 maggio 2014, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 luglio 2014, n. 106, fino all’importo massimo complessivo cumulato di 25.000 euro”.

Tale Credito d’imposta non concorre alla formazione del reddito e del valore produzione ai fini Irap ed è utilizzabile solo in compensazione.

Spese ammissibili

Per l’individuazione delle spese riconosciute dal Credito d’imposta, il presente decreto fa riferimento all’art. 9, comma 2, del Decreto-legge 31 maggio 2014, n. 83 che di seguito si riporta:

a) impianti wi-fi;

b) siti web ottimizzati per il sistema mobile;

c) programmi per la vendita diretta di servizi e pernottamenti e la distribuzione sui canali digitali, purché in grado  di  garantire gli standard di interoperabilità necessari all’integrazione con siti e  portali  di  promozione  pubblici  e   privati   e   di   favorire l’integrazione fra servizi ricettivi ed extra-ricettivi;

d) spazi e pubblicità per la promozione e commercializzazione di servizi e pernottamenti turistici sui siti e piattaforme informatiche specializzate, anche gestite da tour operator e agenzie di viaggio;

e) servizi di consulenza per la  comunicazione  e  il  marketing digitale;

f) strumenti per la promozione digitale di  proposte  e  offerte innovative in tema di inclusione e di  ospitalità  per  persone  con disabilità;

g) servizi relativi alla formazione del titolare o del personale dipendente in relazione alle attività sopra elencate.

Modalità operative

Per conoscere la procedura operativa per l’utilizzo del Credito d’imposta bisognerà attendere un apposito Decreto del Ministero del Turismo, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, da adottare entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto.

Per maggiori informazioni e per rimanere aggiornati sulle novità della presente misura, si consiglia di visitare il seguente sito: Ministero Turismo

Daniele Orilia
Back To Top
Cerca
La riproduzione è riservata!