Callout piè di pagina: contenuto

Esterometro addio: dal 1° gennaio 2022

Anna Gianturco

Dottore Commercialista - Revisore Legale dei Conti
Email: annagianturco@2020revisione.it

Esterometro Addio: Dal 1° Gennaio 2022
image_pdf

Il primo gennaio 2022 segna l’addio dell’esterometro; verrà meno, infatti, l’obbligo dell’esterometro trimestrale e tutte le operazioni con l’estero passeranno attraverso il Sistema di Interscambio dell’Agenzia delle Entrate.

Questo è quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2021 e l’Agenzia delle Entrate fornisce le regole tecniche per l’invio dei dati nel formato delle fatture elettroniche, mediante il provvedimento del 29 ottobre 2021.

Comunicazione operazioni transfrontaliere

La comunicazione delle operazioni transfrontaliere sarà sostituita dall’invio dei dati utilizzando il canale di trasmissione delle fatture elettroniche.

La novità introdotta, quindi, dalla Legge di Bilancio prevede a partire dal 1° gennaio 2022 un flusso unico di trasmissione dei dati, sia per gli scambi interni che per quelli transfrontalieri.

Cosa succede fino al 31 dicembre 2021

Fino al 31 dicembre 2021 per comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati delle operazioni estere sono due le opzioni a disposizione:

  • predisposizione e trasmissione dell’esterometro a cadenza trimestrale;
  • invio di un file conforme al tracciato e alle regole della fatturazione elettronica, indicando un valore convenzionale nel campo relativo al codice destinatario.

Novità dal 1° gennaio 2022

Dal 1°gennaio 2022, lo Sdi sarà l’unico canale per la trasmissione delle fatture relative alle operazioni transfrontaliere.

I dati delle operazioni verso e da soggetti non stabiliti in Italia saranno obbligatoriamente inviati utilizzando il tracciato Xml della e-fattura.

I flussi attivi di fatturazione continueranno a prevedere l’indicazione del codice convenzionale a sette “X”, come Codice Destinatario.

Per le operazioni passive estere l’integrazione o l’autofattura saranno inviate utilizzando i tipi documento TD17, TD18 e TD19 entro il quindicesimo giorno a quello di ricezione del documento o di effettuazione dell’operazione.

Per le specifiche tecniche si rimanda a quanto previsto dal provvedimento del 29 ottobre 2021 dell’Agenzia delle Entrate.

Visualizzazioni: 10

© Riproduzione Riservata
image_pdf
Anna Gianturco
Pulsante torna in alto
×cerca
Cerca
La riproduzione è riservata!