Callout piè di pagina: contenuto

Fondo Impresa Donna: a breve il via alla presentazione delle domande

Fondo Impresa Donna: A Breve Il Via Alla Presentazione Delle Domande
image_pdf

In data 02 ottobre 2021 il Ministro Giancarlo Giorgetti ha firmato il decreto interministeriale che rende operativo il Fondo Impresa Donna, che ha l’obiettivo di incentivare la partecipazione delle donne alla vita imprenditoriale del nostro Paese.

Nell’attesa dell’attivazione prevista a breve termine, possiamo dire che inizialmente il Fondo è costituito da una dotazione di 40 milioni di euro e successivamente si aggiungeranno altri 400 milioni dal Piano nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Il sostegno alle imprese al femminile appare fondamentale per sostenere una categoria imprenditoriale che ha pagato duramente la crisi innescata dalla pandemia da Covid 19 , interrompendo una crescita ininterrotta dal 2014, soprattutto per le attività delle under 35.

Soggetti beneficiari

Destinatari del Fondo sono le seguenti categorie di imprese femminili nascenti o già esistenti nei settori dell’industria, dell’artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli, dei servizi, del commercio e del turismo:

  • cooperative e società di persone con ameno il 60% di donne socie .
  • società di capitale con quote e componenti del CDA per almeno due terzi di donne
  • imprese individuali
  • persone fisiche che intendono avviare l’attività

 

Tipologia di interventi e spese ammissibili

Tutti gli interventi devono avere un notevole grado di innovatività e per tale motivo vengono stanziati 32.5 milioni di euro per progetti con particolare attenzione nei settori dell’alta tecnologia.

La restante dotazione finanziaria premierà i progetti contenenti programmi e iniziative per la diffusione di cultura imprenditoriale tra la popolazione femminile .

Tra le spese ammissibili evidenziamo:

  • impianti, macchinari e attrezzature nuove di fabbrica; immobilizzazioni immateriali;
  • servizi cloud per la gestione aziendale;
  • personale dipendente, assunto a tempo indeterminato o determinato dopo la data di presentazione della domanda e impiegato nell’iniziativa agevolata.

Forma dell’agevolazione

I contributi per le nuove imprese vengono erogati in base all’entità dell’investimento:

– Progetti fino a 100.000 euro, si riceve un contributo a fondo perduto per l’80% (oppure del 90% in presenza di donne disoccupate), e fino a un massimo di 50.000 euro.

– Progetti da 100.000 a 250.000 euro si riceve un contributo a fondo perduto del 50%.

I contributi per le imprese già esistenti possono essere erogati in presenza di progetti fino ad un massimo di 400.000 euro, nella misura del 50% a fondo perduto e del 50% con un finanziamento agevolato.

Presentazione delle domande

Le domande devono essere inviate sull’apposita sezione sul sito di Invitalia e saranno valutate secondo l’ordine di arrivo.

Visualizzazioni: 18

© Riproduzione Riservata
image_pdf
Pulsante torna in alto
×cerca
Cerca
La riproduzione è riservata!