Callout piè di pagina: contenuto

MEF – Proroghe scadenze fiscali

Maria Consiglia Viglione

Dottore Commercialista - Revisore legale dei conti
Presidente del C.d.A. società di revisione «Imperium Audit S.p.A.»
Email: viglionec@tiscalinet.it

MEF – Proroghe Scadenze Fiscali
image_pdf

E’  pubblicato sul sito del M.E.F. (Ministero dell’Economia e delle Finanze) un comunicato con il quale si anticipa l’inserimento nel prossimo decreto “Sostegni”, attualmente in corso di redazione, la proroga di alcuni adempimenti.

La trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate e la consegna ai percipienti delle Certificazioni Uniche 2021, relative all’anno d’imposta 2021 è  prorogata al 31 marzo.

Contestualmente  al rinvio della Certificazione unica, slittano anche i termini per l’invio delle spese di ristrutturazione in condominio, asili nido e :

  • le banche, tenute a trasmettere i dati necessari per la detrazione degli interessi passivi sui mutui;
  • veterinari, per la detrazione delle spese veterinarie sostenute dal contribuente;
  • asili nido ed università;
  • enti previdenziali;
  • agenzie funebri.

Questa proroga fa parte del pacchetto fiscale del Decreto Sostegno.

Contestualmente è prorogata, alla stessa data, (31 marzo 2021),  anche l’invio, da parte dei soggetti obbligati ad inviare all’Agenzia delle Entrate le informazioni utili per la predisposizione della dichiarazione compilata delle comunicazioni a cui questi soggetti sono obbligati.

Non rientra invece nella proroga annunciata l’invio dei dati delle spese sanitarie al Sistema Tessera Sanitaria, adempimento già scaduto.

I contribuenti titolari  di partita IVA beneficiari dell’ultima proroga dei versamenti relativi all’IVA periodica, alle ritenute ed addizionali Irpef così come ai contributi previdenziali potranno versare l’importo dovuto in un’unica soluzione o in  quattro rate.

In conseguenza di queste proroghe, è concesso più tempo all’Agenzia delle Entrate per elaborare i dati necessari per la predisposizione delle dichiarazioni precompilate: la dichiarazione precompilata sarà quindi a disposizione dei contribuenti il 10 maggio 2021 (la data originariamente prevista era il 30 aprile 2021).

Sarà prorogato di tre mesi il termine per portare a conservazione sostitutiva le fatture elettroniche dell’anno d’imposta 2019. Si precisa che non è  individuata una data precisa della nuova scadenza della conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche del 2019, indicando invece solo un rinvio generico di “tre mesi”; considerando che il termine originario era fissato al 10 Marzo 2021, si può ipotizzare un rinvio al giorno 10 del mese di Giugno del 2021.

Visualizzazioni: 117

© Riproduzione Riservata
image_pdf
Maria Consiglia Viglione
Pulsante torna in alto
×cerca
Cerca
La riproduzione è riservata!