skip to Main Content

Promozione culturale in Campania: bando da 1,4 milioni di euro

Regione Campania
La Regione Campania, con Decreto Dirigenziale n. 412 del 31/05/2022 ha approvato l’Avviso Pubblico per l’assegnazione dei contributi relativi al Piano per la Promozione Culturale 2022. Per l’anno corrente le risorse della legge regionale 7/2003 sostengono progetti di spessore ed orientati alla divulgazione culturale del sapere umanistico e scientifico, in presenza – nel rispetto delle norme covid19 – e a distanza, per consentire a una platea quanto più estesa possibile la partecipazione. Di seguito i dettagli.

Risorse disponibili

Le risorse a disposizione ammontano a 1,4 milioni di euro.

Soggetti destinatari

I soggetti destinatari, come riportato dal bando, sono:
enti, associazioni e fondazioni iscritti nell’Albo Regionale (art. 6 della L.R. 7/2003)
– istituzioni di Alta Cultura iscritte nella sezione speciale dell’Albo (art. 7 della L.R. 7/2003)
– enti, associazioni, fondazioni non iscritte “che abbiano tra le finalità statutarie prevalenti la promozione della cultura nel territorio campano, che abbiano svolto attività culturali rientranti tra quelle ammissibili a contributo, abbiano la sede principale in Campania e siano senza scopo di lucro, ai sensi dell’art. 11 della L.R. 7/2003”.
Possono inoltre partecipare come partner qualificati Enti Locali ed Enti Pubblici siti in Campania.

Linee d’intervento

I contributi possono essere impiegati per le seguenti attività:

– mostre di pittura, scultura e fotografia;
– festival, premi e rassegne letterarie, storiche, filosofiche, scientifiche;
– attività di ricerca scientifica e approfondimento del pensiero storico e filosofico;
– convegnistica.

Le attività sopra menzionate devono essere svolte in Campania e valorizzarne il territorio e rispettare i criteri contenuti nel Piano per la Promozione Culturale; sono finanziabili esclusivamente le iniziative svolte tra il 1° gennaio e il 31 Dicembre 2022.

Le spese ammissibili possono essere:

– direttamente collegate all’attività oggetto di contributo (es. spese per strutture architettoniche mobili, di trasporto, per rinfreschi ed organizzative in generale, ecc.)
– di retribuzione per il personale (non oltre il 30% del prospetto costi presentato, ecc.)
– spese generali di funzionamento del soggetto beneficiario (es. forniture di elettricità, gas, acqua, telefonia, locazione, pulizia, manutenzione, ecc.)
– spese promozionali e pubblicitarie (es. volantini, depliant, sito web, ecc.)
– costi per attività collaterali (es. acquisto/noleggio/locazione finanziaria di beni strumentali necessari all’attività, ecc.).

Modalità di erogazione

L’erogazione avviene attraverso tre tipologie diverse di contributi:

– I contributi ordinari annuali, fino al 50% dei costi ammissibili delle attività, fino a un massimo di 40mila euro;
– I contributi speciali, fino al 60% dei costi ammissibili delle attività fino a un massimo di 30mila euro;
– I contributi straordinari, fino al 60% dei costi ammissibili delle attività progettuali, fino a un massimo di 15mila euro.

Termini di presentazione

Le domande di contributo dovranno essere presentate entro e non oltre le ore 23:59 del 15 luglio 2022, complete di tutta la documentazione richiesta.
Per maggiori informazioni visitare il sito della Regione Campania —> Bando Promozione Culturale 2022
Back To Top
Cerca
La riproduzione è riservata!