Callout piè di pagina: contenuto

Covid-19: Fondo di Garanzia pubblicate le nuove domande

Daniele Orilia

Dottore Commercialista
Revisore legale dei conti
Tutor Ente Nazionale Microcredito
E-mail: danieleorilia@2020revisione.it

Covid-19: Fondo Di Garanzia Pubblicate Le Nuove Domande
image_pdf

Con la Circolare n. 11 del 27 aprile 2020, il Mediocredito Centrale ha comunicato l’operatività delle misure temporanee degli “Aiuti di Stato sotto forma di garanzie sui prestiti a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19“.

Quindi a partire dal 27 aprile 2020, si possono presentare le nuove domande al Fondo di Garanzia denominate:

  • Allegato 4 – Riassicurazione
  • Allegato 4 – Garanzia Diretta

per la richiesta agli Istituti di Credito di finanziamenti di importo superiore a 25mila euro fino ad un massimo di 5 milioni, assistiti dalle garanzie speciali da Covid-19, che il Fondo centrale per le PMI può rilasciare fino al 31 dicembre 2020 nelle seguenti misure:

  • 90% in caso di richiesta di garanzia diretta delle banche;
  • 100% in caso di richiesta di riassicurazione (art. 13, comma 1, Dl n. 23/2020) prestate dai Confidi a condizione che non superino il 90% del finanziamento.

Le operazioni finanziarie, come riportato al punto 2 dalla circolare sopracitata, devono rispettare i seguenti requisiti:

a) la finalità dell’intervento deve essere di liquidità o investimento;

b) la durata del finanziamento non deve essere superiore a 72 mesi;

c) l’importo del finanziamento, sommato agli importi delle altre operazioni finanziarie già garantite ai sensi del Punto 3.2 del Quadro temporaneo, non può essere superiore a:

 – il doppio della spesa salariale annua del soggetto beneficiario finale, compresi gli oneri sociali e il costo del personale che lavora nel sito dell’impresa ma che figura formalmente nel libro paga dei subcontraenti, per il 2019 o per l’ultimo anno disponibile. Nel caso di imprese costituite a partire dal 1º gennaio 2019, l’importo massimo del prestito non può superare i costi salariali annui previsti per i primi due anni di attività, ovvero:

 – il 25%  del fatturato totale del soggetto beneficiario finale nel 2019.

In caso di superamento di entrambi i limiti, il soggetto richiedente avrà la possibilità di dichiarare che l’operazione finanziaria per la quale si richiede l’ammissione alla garanzia del Fondo rientra in un piano di copertura del fabbisogno per costi del capitale di esercizio e per costi di investimento nei successivi 18 mesi, nel caso di PMI, e nei successivi 12 mesi, nel caso di imprese con numero di dipendenti non superiore a 499.

Per questa casistica dovrà essere selezionata una o più opzioni previste al punto 16  lettera d) del modello allegato 4.

La documentazione da allegare al modello 4 è la seguente:

Per le società di capitali che depositano il bilancio al Registro Imprese, si dovrà allegare quest’ultimo documento relativo all’esercizio 2019 chiuso ancorchè non depositato;

Per le imprese non soggette al deposito del bilancio, è sufficiente predisporre la dichiarazione dei redditi ancorchè non presentata, con l’impegno alla trasmissione telematica da parte di un intermediario abilitato, come previsto al punto 16 c) del modello allegato 4.

 

ABI – Circolare sui finanziamenti fino a 25 mila euro

Intanto anche l’ABI, con il comunicato stampa del 24 aprile 2020, informa gli interessati di aver trasmesso agli Istituti di Credito una propria Circolare relativa ai finanziamenti garantiti fino a 25 mila euro per le PMI, lavoratori autonomi e professionisti come stabilito dal Decreto Liquidità e già trattati in questo precedente articolo.

Con tale provvedimento è stato previsto che il preammortamento di tali prestiti, ossia il periodo che intercorre fra la stipula di un contratto di finanziamento e quello di inizio restituzione delle rate, non deve essere inferiore di 24 mesi, decorrenti dal momento dell’erogazione e che tale finanziamento non può essere destinato a copertura di alcun prestito preesistente, anche sotto forma di scoperto di conto corrente, altrimenti la compensazione causerebbe la restituzione del finanziamento prima dei 24 mesi facendo decadere la garanzia.

Di seguito si allega la documentazione utile per la richiesta delle garanzie:

 Mediocredito Centrale Circolare 11 2020

 20200423_Allegato-4-CG

 20200423_Allegato-4-GD-1

 ABI Comunicato Stampa

Visualizzazioni: 351

© Riproduzione Riservata
image_pdf
Daniele Orilia
Pulsante torna in alto
×cerca
Cerca
La riproduzione è riservata!