Callout piè di pagina: contenuto

Regole più rigide sui prodotti del tabacco nell’Unione Europea

Maria Consiglia Viglione

Dottore Commercialista - Revisore legale dei conti
Presidente del C.d.A. società di revisione «Imperium Audit S.p.A.»
Email: viglionec@tiscalinet.it

Regole Più Rigide Sui Prodotti Del Tabacco Nell’Unione Europea
image_pdf

Il sistema europeo di tracciamento dei prodotti del tabacco e dei prodotti correlati, avviato a partire dal maggio 2019, nasce dal ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati membri in materia. Per quanto riguarda l’Italia, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, in collaborazione con Sogei S.p.A., monitora stabilmente il sistema, fornendo un costante supporto agli operatori economici, in modo che sia perfettamente conforme ai requisiti previsti dal Regolamento.

La Direttiva 2014/40/EU  del Parlamento Europeo e del Consiglio, recepita dal Regolamento di esecuzione 2018/574 della Commissione del 15 dicembre 2017, rappresenta uno strumento che ha, tra i vari obiettivi, quello di promuovere un elevato grado di protezione della salute dei cittadini europei anche attraverso una puntuale tracciatura dei prodotti del tabacco circolanti nel mercato europeo. Le principali novità introdotte dalla Direttiva sono rappresentate da significative misure di contrasto al commercio illegale, diffusione di informative a tutela del consumatore e, in particolare dalla realizzazione del sistema di tracciamento dei prodotti del tabacco che consente l’attribuzione a ogni singola  confezione di un codice identificativo univoco (IU) da parte di un ente emettitore (ID Issuer), responsabile della generazione e del rilascio di identificativi univoci, appositamente individuato da ciascuno Stato membro.

Ciascuna componente nazionale del sistema europeo di tracciamento, in esercizio dal maggio 2019 per sigarette e prodotti del tabacco da arrotolare (il tracciamento dei restanti prodotti del tabacco è previsto entro il 2024), prevede, a cura dell’ID Issuer e tramite sistema telematico, il rilascio dei codici identificativi univoci, appositamente  individuato da ciascun Stato membro.

A livello europeo, il sistema centralizzato acquisisce, in un apposito repository e in tempo reale, i dati provenienti dagli ID Issuer nazionali, nonchè da tutti gli operatori europei (produttori e distributori), consentendo alle Autorità preposte alle attività di accertamento di risalire a tutte le informazioni relative ad ogni singola confezione di prodotti del tabacco commercializzata sul territorio comunitario, dalla produzione, Paese di importazione o transito, depositi di stoccaggio e vendita finale).

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, in collaborazione con Sogei SpA, monitora stabilmente il sistema, fornendo un costante supporto agli operatori economici, in modo che sia perfettamente conforme ai requisiti previsti dal Regolamento.

Nell’evoluzione di tale sistema, si è previsto di dotare le autorità competenti di ciascuno Stato dell’Unione di una App Mobile che consenta di effettuare verifiche acquisendo in tempo reale tutte le informazioni riguardanti ogni singola confezione di tabacco.

Tags: TABACCO

Visualizzazioni: 20

© Riproduzione Riservata
image_pdf
Maria Consiglia Viglione
Pulsante torna in alto
×cerca
Cerca
La riproduzione è riservata!