Callout piè di pagina: contenuto

«Scena Unita»: Contributi a fondo perduto per il mondo dello Spettacolo

Daniele Orilia

Dottore Commercialista
Revisore legale dei conti
Tutor Ente Nazionale Microcredito
E-mail: danieleorilia@2020revisione.it

«Scena Unita»: Contributi A Fondo Perduto Per Il Mondo Dello Spettacolo
image_pdf

«Scena Unita» il fondo per i lavoratori della musica e dello spettacolo, nato per supportare gli artisti che a causa dell’emergenza epidemiologica Covid19 hanno subito una battuta d’arresto delle proprie attività, ha pubblicato in data 08 febbraio 2021 un bando per favorire la ripartenza di questo settore assegnando contributi a fondo perduto per progetti, nuove idee e investimenti realizzati dai vari operatori dello spettacolo in risposta al cambiamento dello scenario del mercato e dei consumi culturali.

  • Soggetti beneficiari

Possono presentare la domanda esclusivamente:

  1. enti di diritto privato, associazioni, cooperative, organizzazioni non profit, fondazioni, che operano con una forma sociale che prevede l’assenza dello scopo di lucro;
  2. imprese dello spettacolo titolari di partita IVA iscritte alla CCIAA;
  3. reti, partnership e forme associative anche appositamente costituite formate da soggetti che soddisfano i criteri di cui ai punti (1) e (2) che siano formalmente costituite entro 30 giorni dalla comunicazione dell’esito positivo del progetto.

Restano esclusi dal presente bando gli enti pubblici e fondazioni erogatrici (grant making).

I requisiti che devono possedere i suddetti richiedenti sono:

  • avere sede legale in Italia;
  • essere operativi nel territorio Italiano;
  • essere costituiti da almeno due anni.

Ogni soggetto potrà partecipare al bando in qualità di singolo, o come capofila di un progetto che coinvolge uno o più soggetti ammissibili.

  • Attività finanziabili

Il Bando vuole favorire la ripartenza delle attività di spettacolo dal vivo ed offre un co-finanziamento a fondo perduto nell’ambito di tre aree di intervento che riguardano:

– la realizzazione di singoli eventi, rassegne, festival e format;

– la riqualificazione infrastrutturale e l’aggiornamento tecnologico degli spazi e dei luoghi di produzione e fruizione;

– l’innovazione dei processi organizzativi interni (management, produzione, comunicazione e di marketing) e dei servizi offerti al pubblico.

  •  Risorse disponibili

Le risorse stanziate per il presente “Bando progetti, nuove idee e investimenti” ammontano a 800.000 Euro.

Ogni domanda ammissibile potrà riceve un contributo a fondo perduto:

– da un minimo di 5.000 Euro a un massimo di 30.000 Euro;

– fino al 50% del costo del progetto.

Gli importi assegnati quali contributi a fondo perduto sono da considerarsi al netto della ritenuta d’acconto del 4% ai sensi dell’art. 28, comma 2 del DPR n. 600/73, che verrà trattenuta in relazione all’erogazione di ciascun contributo.

Il contributo a fondo perduto viene erogato in due tranche, come di seguito descritto:

– Acconto: nella misura del 70% del contributo concesso a fondo perduto, dopo l’approvazione del progetto e entro 15 giorni dalla data di sottoscrizione del contratto di finanziamento.

– Saldo: 30% del contributo concesso a fondo perduto, a seguito della presentazione della rendicontazione delle spese sostenute, che dovranno essere pari ad almeno il 100% delle spese preventivate per il progetto.

  • Spese ammissibili

Sono ammesse le spese effettivamente sostenute e comunque non prima della data di approvazione del progetto e la data della rendicontazione finale delle attività, che in ogni caso non dovrà superare il 31 dicembre 2021.

Sono ammesse le spese coerenti con le finalità e le aree progettuali del bando come descritte nel progetto approvato e che si riflettono nel budget presentato.

Non sono ritenute ammissibili:

  • le spese in auto-fatturazione/lavori in economia;
  • spese coperte dal presente bando e riconosciute già ad altre organizzazioni;
  • le spese per la gestione ordinaria dell’attività delle organizzazioni, ad esempio: materiali di consumo ordinario, utenze, affitti;
  • le spese per manutenzione ordinaria;
  • le spese di progetto che siano state oggetto di altri contributi pubblici a fondo perduto concessi;
  • le spese che rientrano nella voce di spesa “Altri costi” e incluse tra i costi del progetto non possono superare il 20% del costo totale del progetto.

Tutti gli importi ammissibili sono da intendersi al netto dell’IVA, il cui computo non rientra nelle spese ammesse a eccezione del caso in cui il soggetto beneficiario possa dimostrare che egli sostenga realmente ed effettivamente il costo dell’IVA senza possibilità di recupero.

  • Presentazione domande

Ciascun proponente potrà presentare al massimo una domanda, in forma autonoma o associata.

Le domande di partecipazione possono essere presentate esclusivamente attraverso la procedura online dalle ore 12:00 del 08/02/2021 alle ore 12:00 del 26/03/2021 accedendo all’area riservata del sito.

Prima di procedere alla presentazione della domanda si consiglia di prendere visione del Regolamento del Bando e per richieste di chiarimenti e/o informazioni inviare email a: progetti@scenaunita.org

Visualizzazioni: 82

© Riproduzione Riservata
image_pdf
Daniele Orilia
Pulsante torna in alto
×cerca
Cerca
La riproduzione è riservata!