skip to Main Content

CORONAVIRUS: PREMIO AI LAVORATORI IN SEDE

Commercialista - Revisore legale dei conti
Giornalista pubblicista
Gestore della Crisi da sovraindebitamento
Consulente Bancario
E-mail: mariaantonellapera@gmail.com

CORONAVIRUS: PREMIO AI LAVORATORI IN SEDE

L’emergenza Coronavirus porta un premio ai lavoratori in sede. Il Decreto “Cura Italia” al titolo  IV” prevede misure fiscali a sostegno della liquidità  della famiglia e delle imprese”. Nello specifico l’art. 63 riconosce di un premio di 100 euro  ai dipendenti che si sono recati presso la sede di lavoro nel mese di marzo. Il premio è erogato dal datore di lavoro, ma è restituito al datore di lavoro dallo Stato attraverso il meccanismo della compensazione. art. 63 Decreto Cura Italia

  • I beneficiari di questo “premio” sono i titolari di redditi di lavoro dipendente, privati e pubblici, che possiedono un “reddito complessivo da lavoro dipendente dell’anno precedente non superiore a 40.000 Euro”.
  • Che durante il periodo di emergenza COVID-19 hanno dovuto dar presenza in sede non potendo beneficiare del provvedimento smartworking.
  • Per ottenere  questo bonus  non c’è nessuna domanda  da presentare perchè  sono direttamente accreditati dal datore di lavoro  sulla propria  busta paga.
  •  Come previsto dal Cura Italia, i sostituti di imposta (i datori di lavoro), devono riconoscere, in via automatica, il contributo economico a partire dalla retribuzione  corrisposta nel mese di aprile e comunque  entro il termine di effettuazione delle operazioni di conguaglio di fine anno.

Salvo diversi chiarimenti, il premio legato al Coronavirus spetta ai lavoratori in sede, sia a tempo determinato che a tempo indeterminato.

Sono esclusi i titolari di redditi  assimilati a quelli di lavoro dipendente, tra cui ad esempio, i collaboratori coordinati e continuativi.

Il premio è pari, per il mese di marzo 2020,  a 100 euro da rapportare  al numero di giorni di lavoro svolti nella propria sede di lavoro e non concorre, per espressa disposizione della  normativa, alla   formazione del reddito del beneficiario.

Per il sostituto di imposta il premio erogato è un credito di imposta da utilizzare in compensazione mediante modello F24.

Maria Antonella Pera
Latest posts by Maria Antonella Pera (see all)
Back To Top
Cerca
La riproduzione è riservata!